» Home > Eiaculazione ritardata

Eiaculazione ritardata

Si dice ritardata quando avviene solo dopo una stimolazione sessuale che deve essere molto intensa e perdurare per un tempo molto lungo, sia in fase di autoerotismo che nel rapporto sessuale interpersonale.
Si considera ritardata quando il protagonista giudica soggettivamente che il tempo necessario per arrivare all'eiaculazione è eccessivamente lungo, tanto da creare disagio a lui e/o alla partner.
Si divide in :
- primaria (quando è presente fin dall'inzio della vita sessuale dell’individuo)
- secondaria (quando si manifesta dopo anni di una vita sessuale soddisfacente)
- assoluta (quando non si ha mai l'eiaculazione)
- situazionale ( quando non si ha eiaculazione nella maggioranza di rapporti)

Cause di tipo organico:

  • Alcuni autori, come la Kaplan, ritengono che siano poche le malattie fisiche che hanno un ruolo specifico nella genesi del disturbo dell'eiaculazione.
  • Alcune affezioni, come un diabete non rilevato, disturba in primis il meccanismo erettivo e secondariamente l'eiaculazione.
  • Ogni malattia che danneggi una qualsiasi parte dell'apparato neurologico al servizio dell'eiaculazione danneggerà questa funzione.
  • Le condizioni che abbassano il tasso androgeno, pregiudicano tutte le componenti della reazione sessuale, incluso la libido, non interferiscono solo sull'eiaculazione.
  • Alcuni farmaci che inibiscono il meccanismo adrenergico del sistema nervoso simpatico, che controlla la fase di emissione della eiaculazione, possono interferire con questa funzione.
  • Anche alcuni farmaci antiipertensivi, possono danneggiare l'eiaculazione.

Raramente si riscontra un'eiaculazione ritardata dovuta a cause organiche. Comunque un controllo medico al fine di rilevare componenti organiche del disturbo è prudenziale.

Cause di tipo psicologico:

  • Traumi psicosessuali del passato
  • Dogmi religiosi
  • Educazione familiare repressiva
  • Tabù e pregiudizi
  • Ansia da prestazione
  • Interferenza tra rapporto affettivo e funzione erotica
  • Difficoltà di comunicazione o di potere nella coppia
  • Paura del godimento sessuale proprio o della partner
  • Evitamento di una gravidanza e delle responsabilità
  • Paura dell'insuccesso e dell'abbandono

Consigli generali:

E’ opportuno chiedere un consulto di uno specialista quando il soggetto ritenga di non avere dei tempi di eiaculazione soddisfacenti.
Si potranno così comprendere le cause della disfunzione ed avere le cure necessarie.

Trattamenti:

Nella maggioranza dei casi, l’e. ritardata è d’origine psicologica e pertanto e necessario effettuare delle sedute ed un percorso psicoterapico di sessulogia.
Il sessuologo insegnerà tecniche di rilassamento e di addestramento alla percezione di sensazioni più intense. Il trattamento da buoni risultati, nel 75 per cento dei casi.

 
 

Dott.ssa Fiorella Bado

Specialista in psicologia e sessuologia, la dott.ssa Fiorella Bado riceve presso il suo studio di Firenze, in Via Franchetti n. 6 (angolo Via Baracca).

Per informazioni o per prenotare un appuntamento, è possibile utilizzare i seguenti recapiti.

Telefona allo Studio 055 4377229

Invia email

Feed RSSSeguici su Facebook
Copyright © 2016-2019 Dott.ssa Fiorella Bado - P.Iva 02037200488
impresaweb.euInfo CookiesDisclaimer

Il sito psicosessuologia.it utilizza i cookie

1 - Utilizziamo cookie tecnici, essenziali per consentire il corretto funzionamento del sito

2 - Utilizziamo cookie statistici che ci aiutano a capire come i visitatori interagiscono con il sito, raccogliendo informazioni in forma anonima.

3 - Nel nostro sito inoltre, sono inclusi servizi di terze parti (statistiche, social media, prenotazioni e simili) che utilizzano dei cookie sui quali non abbiamo alcun controllo.

Esprima la sua preferenza in merito ai cookies che vuole attivare. Per informazioni dettagliate si rechi alla pagina Cookie Policy

Close
^