» Home > Cenni Storici

Sessuologia: Cenni Storici

Sigmund Freud è stato il più noto pioniere nello studio, soprattutto psicologico, della sessualità; egli nella teoria psicanalitica attribuisce un' importanza fondamentale alla sessualità, con coraggio in un'epoca di puritanesimo, pubblicò nel 1905 i "Tre saggi sulla teoria sessuale".

Successivamente altri studiosi hanno contribuito allo sviluppo della conoscenza e alla ricerca sul campo ma una svolta notevole è stata attuata nel 1948, da Alfred  Kinsey, sociologo, con  i suoi studi epidemologici sui comportamenti normali o inusuali e sulle disfunzioni.  Le sue ricerche furono pubblicate nelle opere "Sexual Behavior in the Human Male" e "Sexual Behavior in the Human Female" nel 1953. La pubblicazione in Italia della sua opera "Rapporto del comportamento sessuale degli americani" destò un certo scalpore.

Quasi nello stesso periodo, Williams H. Masters (ginecologo) e Virginia E. Johnson (psicologa) iniziarono, nel 1954, un programma di ricerche sulla funzione sessuale e sulle terapie delle insufficienze sessuali presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Washington.

La loro attività scientifica fu veramente notevole e preziosa ed ha gettato le basi della sessuologia moderna. Sulla base delle loro ricerche e studi sistematici sulla fisiologia della risposta sessuale e sulle patologie e terapie, essi hanno pubblicato varie opere tra cui, la più importante,  è "Human Sexual Inadequacy" nel 1970.

Le loro proposte di terapia furono innovative poiché focalizzarono l'attenzione sul superamento degli ostacoli che si opponevano al buon funzionamento sessuale  e non sui conflitti inconsci o sulle cause remote delle disfunzioni. Questa metodologia si differenziava totalmente dall' intervento psicanalitico, che fino ad allora era utilizzato per la maggior parte delle disfunzioni sessuali, sia nel metodo che nel tempo di durata della terapia: da mesi od anni di trattamento psicanalitico a due o tre settimane con sedute giornaliere. Le percentuali di guarigione  erano così alte che accrebbero la loro fama e credibilità, supportata da una vastissima opera di ricerca  sulla sessualità durata decenni.

Un contributo fondamentale allo sviluppo della sessuologia è stato dato da Helen Singer Kaplan, psichiatra americana, che nel 1974 ha pubblicato un corposo ed esauriente saggio, di oltre 600 pagine, intitolato "Nuove terapie sessuali".

Ella sostiene la multicausalità del comportamento umano alterato e  causalità di diverso livello, cause immediate e cause remote, pertanto è convinta assertrice della logica di un indirizzo polimorfo. Distingue una eziologia delle disfunzioni sessuali di tipo biologico e di tipo psicologico e ne riscontra collegamenti  psicosomatici come in ogni reazione non-adattiva, per esempio ella afferma "La depressione in una donna è causata da una carenza di catecolamine nel cervello, questa reazione fisiologica può essere provocata da disistima perchè la sua produttività è bloccata ... La donna deve ricevere farmaci, ma deve altresì entrare in contatto con le sue aspirazioni e le sue paure inconsce."

Dott.ssa Fiorella Bado

Specialista in psicologia e sessuologia, la dott.ssa Fiorella Bado riceve presso il suo studio di Firenze, in Via Franchetti n. 6 (angolo Via Baracca).

Per informazioni o per prenotare un appuntamento, è possibile utilizzare i seguenti recapiti.

Telefona allo Studio 055 4377229

Invia email

Feed RSSSeguici su Facebook
Copyright © 2016-2017 Dott.ssa Fiorella Bado - P.Iva 02037200488
impresaweb.comInfo CookiesDisclaimer

Il sito psicosessuologia.it si avvale di cookie, utili per ottimizzare la navigazione ed essenziali per alcune sezioni del sito.
Utilizzando il sito senza modificare le impostazioni del browser, si acconsente alla ricezione dei nostri cookie.

Close
^