» Home > Gli Psicofarmaci

Gli Psicofarmaci

La psicofarmacologia moderna, che si può considerare iniziata solo circa quaranta anni fa, ha prodotto importanti modificazioni nella conoscenza e nella cura delle malattie nervose suscitando nel contempo dubbi ma anche speranze, aspettative e controversie che ancora non sono chiarite.
 Alcuni rifiutano gli psicofarmaci considerandoli “ una delle più perverse espressioni della tecnologia e della moderna società industriale, vere e proprie droghe che causano gravi danni organici e portano inevitabilmente ad intossicazione e dipendenza.

C'è, d'altra parte, chi li considera toccasana da utilizzare non solo nella terapia delle malattie psichiatriche, ma anche per anestetizzare emozioni e sentimenti che probabilmente dovrebbero essere elaborati, sedare personaggi scomodi, risolvere ogni malanno a torto o ragione considerato «psicosomatico». Si nota così che a volte di questi farmaci si fa abuso quasi fossero innocue bibite o prodotti senza i quali è pressoché impossibile sopravvivere.

Ritengo errata ciascuna di queste diverse posizioni anche se posso intuire alcune delle ragioni che hanno indotto molti ad assumere posizioni tanto estremistiche e divergenti. In effetti disponiamo oggi di strumenti terapeutici relativamente sicuri ed efficaci, utili per il trattamento di molte tra le più comuni ed invalidanti patologie psichiatriche. L'impiego di questi farmaci ha modificato la prognosi e la terapia di molte patologie che interessano pazienti che in altri tempi sarebbero stati costretti alla invalidità o reclusi in ricoveri senza fine.” (1)

Le attuali ricerche mostrano l’origine complessa delle patologie psichiche ed è certa la notevole interazione tra i fattori genetici, organici, psicologici e sociali.
Sempre più spesso si nota che l’intervento terapeutico più adeguato per la terapia di molte patologie che investono la sfera cognitivo comportamentale è costituito dalla associazione o coordinazione di interventi farmacologici, prescritti dal medico, e psicoterapici, effettutuati dallo specialista in psicoterapia.
Molte sono le domande che si pongono i pazienti ed i loro familiari e che rivolgono poi a noi terapeuti.

E’ importante pertanto parlare un po’degli psicofarmaci, del loro uso più opportuno e correggere delle considerazioni che portano ad un uso scorretto e dannoso del farmaco

.

(1) F.Rovetto, Elementi di psicofarmacologia per psicologi. Angeli, Milano, 1992, pag. 13

Dott.ssa Fiorella Bado

Specialista in psicologia e sessuologia, la dott.ssa Fiorella Bado riceve presso il suo studio di Firenze, in Via Franchetti n. 6 (angolo Via Baracca).

Per informazioni o per prenotare un appuntamento, è possibile utilizzare i seguenti recapiti.

Telefona allo Studio 055 4377229

Invia email

Feed RSSSeguici su Facebook
Copyright © 2016-2017 Dott.ssa Fiorella Bado - P.Iva 02037200488
impresaweb.comInfo CookiesDisclaimer

Il sito psicosessuologia.it si avvale di cookie, utili per ottimizzare la navigazione ed essenziali per alcune sezioni del sito.
Utilizzando il sito senza modificare le impostazioni del browser, si acconsente alla ricezione dei nostri cookie.

Close
^